Da Bocca di Magra a … le nostre meraviglie da vedere!

BOOK NOW


Le Cinque Terre sono senza dubbio uno dei luoghi più belli del mondo.
A soli 30 km da Villa i Poggioli.
Dal 1997 fanno parte della lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco:
« La riviera ligure orientale delle Cinque Terre è un paesaggio culturale di valore incommensurabile che rappresenta l’armoniosa interazione stabilitasi tra l’uomo e la natura per realizzare un paesaggio di qualità eccezionale, che manifesta un modo di vita tradizionale millenario e che continua a giocare un ruolo socioeconomico di primo piano nella vita della società. »

DA VEDERE da Bocca di Magra alle Cinque Terre

Portovenere e l’isola di Palmaria
Un altro luogo di incredibile bellezza: tra il mare blu e le viti che si arrampicano sulle colline, questo lembo di terra ospita una chiesa millenaria (San Pietro) e un paesaggio mozzafiato.
Nel 1997 Porto Venere, insieme alle isole Palmaria, Tino, Tinetto e alle Cinque Terre è stato inserito tra i patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

DA VEDERE da Bocca di Magra a Portovenere

Pisa e la Toscana
La Toscana… un gioiello di cultura, arte e natura.
A solo un’ora di viaggio da noi.
Dalle bellezza architettoniche di Pisa, alle colline del Chianti.
E poi Lucca e la Versilia. Fino a Firenze, con un’ora in più di macchina.
Creeremo per voi un itinerario ad hoc, indimenticabile.

DA VEDERE da Bocca di Magra a Pisa
Bocca di Magra Portovenere Isola Palmaria

Bocca di Magra è un piccolo centro in provincia di La Spezia, nato come villaggio di pescatori, adagiato sulla riva destra dell’omonimo fiume. Esattamente alla foce del Magra, il fiume che divide il ligure dal toscano, come lo definisce Dante nella Divina Commedia.
La tranquillità del luogo e la bellezza della natura circostante ci riporta in un tempo lontano, quasi fiabesco.
E come tutti i luoghi delle favole, rimane tutt’oggi sconosciuta ai più, vicina (pochi km) ma lontana (come rotta turistica) dai centri turistici più conosciuti, come Lerici, Portovenere, Portofino e le Cinque Terre.
Scendendo da Montemarcello dal lato opposto la strada porta a Lerici, con la sua costa affollata di ristoranti, locande e il famoso castello.
In questo tratto di costa le spiagge sono cristalline e, in certe giornate, di una trasparenza impalpabile.
In una mezz’oretta si arriva facilmente in Versilia, per chi desidera una vita notturna movimentata o solamente fare infinite passeggiate lungo il litorale toscano.

Bocca di Magra

Per chi invece preferisce le spiagge sabbiose facilmente accessibili da Bocca di Magra, quella più bella è certamente la Baia Blu, raggiungibile seguendo la strada costiera, continuando verso Lerici.
E infine Punta Corvo, luogo di bellezza selvaggia; si raggiunge a piedi scendendo da Montemarcello, godendo di splendidi panorami verso il Tino, il Tinetto e l’isola Palmaria, oppure con il servizio barche proprio da Bocca di Magra.
La spiaggia di Punta Corvo, completamente vergine e senza stabilimenti balneari, è una distesa di sabbia e ciotoli scuri, che cozza con il colore blu del mare davvero limpido. È lunga poche centinaia di metri ed è circondata dalla vegetazione mediterranea con pini, ginepri ed euforbie.

Bocca di Magra

Bocca di Magra, nota per essere stata luogo di ritrovo di scrittori e intellettuali, quali Eugenio Montale, Giulio Einaudi, Cesare Pavese ed altri ancora, è stata inserita nei percorsi del Parco culturale della Val di Magra e della Terra di Luni.
Indimenticabili le escursioni a Montemarcello e al Monastero Santa Croce dei Carmelitani Scalzi, a picco sul mare e con una vista splendida.
Così come le gite sulle Alpi Apuane, montagne rocciose di un’intensità unica nel loro genere, capaci di prendervi il cuore, per la loro struggente bellezza.
Imperdibili le cave di marmo bianco di Carrara, proprio sulle pareti bianche delle Apuane con una sosta per assaggiare i prodotti tipici di questa terra, come il famoso Lardo di Colonnata accompagnato da un bicchiere di buon vino dei Colli di Luni.

Bocca di Magra
Bocca di Magra

Bocca di Magra

Per saperne di più…
Turismo Val di Magra e Cinque Terre